X-Fly

eventi in preparazione
Home
Fabrica di Roma - dove quando come perché
friends
NOMINATION happening 15 novembre 2008
in X-Fly
work@progress
eventi&mostre
L'ARTE
RICICLALBA
links
per contatto
minimage
qualcosa di me(*)

Alba  ( che sarei poi io in persona) si è , da qualche tempo.... finalmente (!) 
rimessa al lavoro.
"Fortunosamente" -ovvero tra altre dodicimila cose contingenti ( leggi Fondazione Massimo Consoli, elezioni politiche e amministrative e via saltando) - il  riciclo "STUPRO" è stato esposto sul web nel blog X-Fly e nel sito di RICICLARTE - performance di Firenze nel maggio scorso. 
Poi ne ho terminato un altro e, ancora peggio del precedente, è stato visto solo da pochi intimi e dalla mia gattina...ma l'ho chiamato ( quando vedrete capirete) "condannato a volare".

 E ora sto addirittura in fase fi completamento del terzo e per il momento non ha neanche un'ipotesi di nome!

Immagino che siate curiosi di sapere che cosa sarà...

Così faccio promessa solenne di aprire a curiosi ed eccetera il lab X-Fly, non appena questo terzo riciclo sarà completato, per mostrarlo a chi vorrà divertirsi con me a trovargli un nome.

Ne sarete informati prossimamente, quindi tenetevi pronti a prenotarvi via email.

A proposito, ricordo che queste opere superfragili sono in realtà solo dei "bozzetti": le opere vere infatti sono previste (e dovrebbero essere) molto più grandi (da 5 a 10 volte) perché sono pensate per essere collocate in contesti esterni paesaggistici e/o monumentali, all'aria aperta insomma.

Finora non è stato possibile perchè nessuno (nè pubblico né privato) sembra disponibile ad assumersi i costi di una loro realizzazione, oltre a fornire spazi di localizzazione. 

Con le mie sole forze non posso e non potrei neanche in altri venti anni, anche se mi piacerebbe molto e so che sarebbe un piacere per tanti godersi la realizzazione ultimata:  ho solo la mia pensione di prof., che come tutti ben sanno basta solo per una dignitosa sopravvivenza personale e... qualche piccolo extra, ma niente di più.
Chi è creativo è ricco solamente di idee, e chi è artista ha le capacità tecniche per realizzarle in concreto, rendendole visibili per tutti coloro che non hanno idea e abilità per farlo.

Ma per un artista-creativo ( salvo pochissimi privilegiati) è davvero impossibile avere disponibili le risorse economiche per riuscire davvero a realizzare le sue creazioni e metterle così a disposizione di tutti e non di pochissimi, e senza che esse debbano per forza essere "a vantaggio" di alcuni e non di tutti ?

  E così quelli che sarebbero i fruitori diretti, i destinatari cioè del lavoro dell'artista creativo, o non hanno le risorse per finanziare il suo lavoro acquistandone la proprietà, o peggio ancora non sono in grado né di conoscerlo, né di apprezzarlo perchè non hanno le capacità culturali per poterlo fare: sono abituati (dalla propaganda dell'incultura dominante) a considerare l'opera d'arte creativa una merce di consumo o al massimo uno status-symbol e chi la crea una specie di operaio, in genere "un po' strano" per giunta, rispetto al metalmeccanico o al muratore.

Sembra incredibile, con tutte le parole che si sprecano da parte di tanti, ricchi e potenti, sulla cultura e sull'arte, eppure non sembrano esserci disponibilità reali, oltre al puro bla-bla.

Se qualcuno è invece seriamente disposto ad "esser mecenate" per realizzare le "opere di Alba Montori", mi auguro che si faccia coraggio, prima che io sia troppo vecchia per lavorarci.

Purtroppo o per fortuna, non so, la creazione, come la creatività, non si può comperare (e vendere) al mercato o al negozio un tanto all'etto....
Ma  materiali, spazi, lavoro di realizzazione e collocazione, sono inarrivabilmente costosi per un solo artista.

Poi bisogna anche fare in modo che il risultato sia a disposizione della collettività, perchè ne gioisca, si rilassi, si diverta a giocare con occhi e cervello, ami ed odii senza ammazzare nessuno....

Così ho scelto già da più di 40 anni per i miei bozzetti i materiali considerati ormai inutili, che non costano quasi nulla, ma che potrebbero essere utilizzati in massima parte anche per realizzare le opere finali.

Insomma, se non l'avete capito...
Alba è stufa di non realizzare quel che progetta per mancanza di supporters del suo lavoro.

CHI è DISPONIBILE A COLLABORARE AI PROGETTI VENGA A VEDERE, POI DECIDEREMO.
 ALLA PROSSIMA PERFORMANCE, TRA POCHI GIORNI.